Villa Giulia a Trieste

Committente: Provincia di Trieste

Servizio svolto: Assistenza alla Direzione Lavori e progettazione variante

I lavori hanno riguardato la ristrutturazione e riqualificazione del complesso degli edifici siti in Trieste, via Cantù 39-41-43 destinati ad edificio scolastico. L’obiettivo principale e fondamentale del progetto ha riguardato la parte edile ed architettonica, in quanto si è dovuto realizzare una struttura scolastica rispondente alla normativa vigente in Regione, cercando di mantenere gli spazi esistenti e la loro particolare distribuzione, nonché di valorizzare gli elementi architettonici presenti. Il tutto è stato reso ancor più difficile dal fatto che l’edificio è stato colpito da incendio, nel quale è stato completamente distrutto.

Sopra l’impalcato è stato previsto un pacchetto di isolazione termica ed acustica ed al piano terra è stata prevista un’intercapedine previo scavo di sbancamento. Per tutti i muri perimetrali è stato previsto uno pacchetto di coibentazione.

All’interno dell’edificio è presente una scala monumentale, per la quale è stato previsto un restauro completo, rispettando i materiali e le caratteristiche esistenti. Per la comunicazione tra i vari livelli dell’edificio sono state comunque previste altre due scale, realizzate in cls e rivestite in marmo di Aurisina, nonché una piattaforma elevatrice per disabili.

I serramenti previsti sono in legno, nel rispetto delle caratteristiche originarie del fabbricato, mentre i portoni ornamentali avranno lo stesso disegno di quelli esistenti.

Esternamente è stato previsto il rifacimento delle facciate con ripristino delle cornici e dei marciapiani, nonché il restauro degli elementi ornamentali.

Per quanto riguarda gli impianti, è stato previsto un impianto di riscaldamento a pavimento integrato da aria calda e con Centrale Termica con contributo di sonde geotermiche. L’impianto di raffrescamento estivo previsto è a pavimento integrato da aria trattata da una UTA centralizzata. In tal modo sono garantiti i ricambi d’aria previsti dalla normativa vigente. Per gli impianti elettrici, oltre agli elementi tradizionali, è stato previsto un sistema di diffusione sonora per ogni aula, con predisposizione per videoproiettore, una rete dati, una predisposizione per collegamenti didattici satellitari, ed un impianto di antintrusione.