Teatro Romano di Trieste

Committente: Provincia di Trieste

Servizio svolto: consulenza per l’adeguamento del sito archeologico “Teatro Romano” allo scopo di utilizzarlo come luogo di intrattenimento e di pubblico spettacolo.

I lavori hanno riguardato un sito archeologico di importanza storica sottoposto alla tutela del Ministero per i beni Culturali che nel contesto della riqualificazione del sito ha previsto di utilizzarlo per lo svolgimento di spettacoli di tipo teatrale con la presenza di pubblico sulle gradinate. Nelle cinque edizioni del Teatro Romano Festival sono stati organizzati svariati spettacoli.

Il Teatro romano di Trieste si trova ai piedi del colle di San Giusto, in pieno centro città, al limitare della città vecchia, tra via Donota e via del Teatro Romano. Il teatro risale al I-II secolo d.C., e all’epoca della sua costruzione si trovava in riva al mare, che a quel tempo giungeva sino in quella zona. Sulle sue gradinate, costruite anche sfruttando la naturale pendenza del colle, potevano venir ospitati circa 6.000 spettatori. Probabilmente fu costruito per volere del triestino Quinto Petronio Modesto, procuratore dell’imperatore Traiano, citato in diverse iscrizioni. Nei secoli venne poi nascosto dalle case che vi sorsero sopra. Ritenuto perduto, venne individuato nel 1814 dall’architetto Pietro Nobile, ma solo nel 1938 venne riportato alla luce, durante la demolizione di una parte della città vecchia. Le statue e iscrizioni rinvenute negli scavi sono conservate presso il Civico museo di Storia ed Arte.